Finanziamenti agevolati per lo sport

I finanziamenti per gli impianti sportivi permettono a tutte le associazioni sportive, enti locali o pubblici e privati di ottenere somme da destinare alla realizzazione o ristrutturazione di un impianto sportivo.

Le possibilità di finanziamento allo sport sono diverse, tra le principali troviamo quelle offerte dall’Istituto credito sportivo e i prestiti personali o per l’imprenditoria offerti dalle banche.

In questa guida andremo a vedere le principali offerte di finanziamento dedicati allo sport per soggetti privati e società, tralasciando quelli dedicati agli Enti pubblici, da parte dei vari enti che li elargiscono.

  • 1 Finanziamenti dell’Istituto Credito Sportivo
  • 2 Finanziamenti europei per gli impianti sportivi
  • 3 Finanziamenti per impianti sportivi da istituti di credito privati
  • 4 Fondo di emergenza per lo sport previsto dal Decreto Liquidità
  • 5 Altre forme di finanziamento

1 FINANZIAMENTI DA PARTE DELL’ISTITUTO CREDITO SPORTIVO ICS

L’ICS è l’unica banca pubblica a servizio del Paese per il sostegno allo sport e alla cultura.

Opera sia come soggetto pubblico sia privato, in qualità di ente per il finanziamento di attività sportive, ricreative e dedicate alle attività culturali.

Attraverso l’Ics è possibile richiedere due tipologie di finanziamento per lo sport:

  • Il mutuo ordinario ICS
  • Il mutuo Light 2.0

Vediamo nel dettaglio in cosa consistono.

Mutuo Ordinario Istituto di Credito Sportivo ICS

Il mutuo ordinario ICS ha come caratteristica principale il non avere un limite d’importo. Quindi si può richiedere qualunque cifra a patto che questa sia utilizzata per:

  • Progetti ed iniziative dedicate alla realizzazione di un nuovo centro o impianto sportivo
  • Ristrutturazione di un centro sportivo
  • Acquisto dell’attrezzatura di impianti sportivi

L’importo non ha limiti, ma sarà comunque rilasciato in base alle esigenze, alla situazione economica, patrimoniale e finanziaria del richiedente.

La durata massima è pari a 25 anni. Il contratto di mutuo è concesso come atto pubblico per la richiesta di finanziamenti per lo sport regionali, mentre per gli enti pubblici è richiesta una scrittura privata.

Possono accedere a questo finanziamento sportivo:

  • Enti pubblici
  • Enti locali
  • Associazioni sportive dilettantistiche
  • Società sportive dilettantistiche
  • Gestori degli impianti omologati a federazioni
  • Privati

Questi mutui possono essere assistiti dal Fondo di Garanzia per l’Impiantistica Sportiva fino a un massimo dell’80%.

Per questo tipo di prestito non sono previste spese d’istruttoria o imposta sostitutiva.

Mutuo Light 2.0 per lo sport

Il Mutuo Light 2.0 un prodotto dedicato ai centri sportivi pubblici o privati che hanno bisogno di un importo più contenuto.

L’importo massimo che si può ottenere con questo finanziamento è pari a 60 mila euro. La durata massima del prestito è di 7 anni.

Questa forma di prestito prevede un’istruttoria semplificata in quanto viene erogato in circa 10 giorni dopo la presentazione della documentazione.

Il Mutuo 2.0 Light è dedicato alla:

  • Realizzazione di un nuovo impianto sportivo
  • Ristrutturazione di un nuovo impianto sportivo
  • Acquisto di nuove attrezzature

Il mutuo 2.0 Light può essere richiesto solo da soggetti privati di natura giuridica (persone fisiche escluse) o da Enti pubblici (non Enti Locali)

Il finanziamento prevede un piano d’ammortamento a Tasso Fisso con un Irs di massimo 7 anni e uno spread del 5%.

Mutuo Verde

Mutuo con una particolare agevolazione del 2% di contributi per importi fino a 350 mila euro e fino a un massimo di 15 anni per investimenti nell’efficienza energetica, risparmio energetico certificato, realizzazione e interventi su sistemi eco compatibili e realizzazione di manti in erba sintetica a intaso vegetale al 100%.

Mutuo messa a norma

Finanziamento particolarmente agevolato senza limite di importo fino a 20 anni per interventi di adeguamento degli impianti sportivi alle normative vigenti, come ad esempio l’abbattimento barriere architettoniche o l’adeguamento per la fruibilità e la funzionalità delle vie di accesso e di esodo.

CONVENZIONI ICS

L’Istituto di Credito Sportivo ha sottoscritto diverse convenzioni con le principali Federazioni sportive. Eccone alcune, a titolo puramente indicativo e non certo esaustivo.

FIGC Federazione Italiana Giuoco calcio

Grazie a una convenzione stipulata con la FIGC è stato previsto lo stanziamento di 80 milioni di euro, suddivisi in diversi plafond, per uno specifico programma di finanziamenti destinati allo sviluppo degli impianti calcistici italiani. In particolari sono previsti 21 milioni per interventi di miglioramento per ospitare grandi eventi calcistici internazionali, 20 milioni per l’efficientamento energetico degli impianti e 25 milioni per interventi strutturali di costruzione e riqualificazione degli impianti calcistici.

FIG Federazione Italiana Golf

Da più di 20 anni ICS è partner della Federazione Italiana Golf con l’obiettivo di promuovere e sviluppare questa disciplina su tutto il territorio nazionale. Abbiamo studiato una linea di finanziamenti dedicata alle tante e diverse esigenze di credito di chi investe nel golf.

FIT Federazione Italiana Tennis

Grazie alla convenzione con la Federazione Italiana Tennis, tutti i circoli e le associazioni affiliate possono accedere a un finanziamento interamente garantito dal Fondo di Garanzia gestito da ICS fino a 120.00 euro fino a 7 anni per lavori e acquisto attrezzature non solo su campi da gioco, ma anche su ogni altra infrastruttura dei circoli, come palestre, spogliatoi, club house e spazi comuni.

La Federazione Tennis ha previsto un un mutuo specificatamente rivolto a mondo del padel (Mutuo Light 2.0 Tennis-Padel)

Per informazioni

www.creditosportivo.it

sport@creditosportivo.it

800.298.278

2 FINANZIAMENTI EUROPEI PER LO SPORT

La Comunità Europea prevede diversi finanziamenti per lo sport. Questi non sono sempre attivi, e i fondi europei sport cambiano a seconda dell’anno in cui se ne vuole fare richiesta e dei progetti organizzati.

Al momento, tra i contributi europei per lo sport è operativo il Programma UE Educazione, Formazione, Giovani e Sport.

Questo fondo europeo per lo sport è nato del 2014 e la richiesta può essere fatta fino alla fine del 2020.

Per ottenere un finanziamento sportivo dall’Unione Europea e accedere al programma sopracitato è necessario avere un progetto specifico che riguardi:

  • La prevenzione e sensibilizzazione verso le partite truccate
  • La promozione del volontariato sportivo
  • Sostegno ad approcci innovativi per il contrasto al razzismo, alla violenza e all’intolleranza nello sport
  • Introduzione nelle organizzazioni sportive di una buona governance nel rispetto dei principi dell’UE
  • Attuazione in ambito sportivo di progetti sociali e per le pari opportunità
  • Sostegno e promozione dello sport e dell’attività fisica

Al momento, questo è l’unico tipo di fondo sportivo attivo da parte dell’UE. Saltuariamente però sono concessi anche finanziamenti europei per gli impianti sportivi e prestiti per lo sport a fondo perduto o comunque a tassi agevolati.

3 FINANZIAMENTI PER IMPIANTI SPORTIVI DA PARTE DEGLI ISTITUTI DI CREDITO

Lo sport può essere finanziato anche attraverso i tradizionali prestiti personali o per lo sviluppo d’impresa mediante le banche.

I principali prestiti che si possono richiedere per lo sport sono:

  • Prestito personale o prestito con garanzia fino a 60 mila euro (a seconda della banca alla quale ci si rivolge)
  • Cessione dello stipendio (cifra massima stabilita in base al calcolo rata del quinto dello stipendio)
  • Prestito chirografario per lo sviluppo d’impresa

Queste forme di prestito sono dedicate ai privati che vogliono aprire o ristrutturare un centro sportivo o una palestra e possono essere richieste solo a fronte di una garanzia.

Per chi richiede un prestito per lo sport, è possibile accedere anche a un bonus. Il bonus 2020 per lo sport previsto dallo Stato italiano prevede un credito d’imposta fino al 65% ed è concesso ai privati che vogliono effettuare interventi per il restauro e la manutenzione degli impianti sportivi.

4 FONDO DI EMERGENZA PER LO SPORT PREVISTO DAL DECRETO LIQUIDITA’

Le associazioni sportive dilettantistiche iscritte al registro CONI da almeno un anno, possono accedere al nuovo Fondo di Emergenza per lo Sport previsto dal Decreto Liquidità per fronteggiare l’emergenza Covid-19.

Il fondo d’emergenza per lo sport può essere richiesto all’ICS e prevede:

  • Tra i 3 e i 25 mila euro, nella misura massima del 25% del fatturato annuo del bilancio 2018
  • Durata massima di 6 anni con 2 anni di preammortamento e 4 anni di ammortamento
  • Pagamento della prima rata dopo i 2 anni di preammortamento
  • Abbattimento totale del tasso d’interesse per l’intera durata del finanziamento
  • Garanzia del 100% da parte del Fondo di Garanzia

La richiesta dev’essere effettuata mediante l’Istituto del credito sportivo portando i documenti richiesti per avvalorare l’accesso al fondo d’emergenza.

5 ALTRE FORME DI FINANZIAMENTO

Lo sport e gli impianti sportivi possono essere finanziati anche ricorrendo ad altre forme di finanziamento qualora ricorrano determinate condizioni.

Finanziamenti INVITALIA per donne, giovani e startup

Attraverso Invitalia, l’agenzia per lo sviluppo del Ministero dell’Economia, che ha come obiettivo quello di attirare investimenti e promuovere lo sviluppo delle imprese, è possibile accere ai seguenti bandi, specificatamente previsto per imprenditoria femminile, per i giovani al di sotto dei 35 anni e per le startup

  • Nuove imprese a tasso zero
  • Smart&star
  • Resto al Sud

Sezione INVITALIA di emmBIconsulenze

Crowdfounding

Le operazioni di raccolta del capitale di rischio vanno necessariamente esplicate all’interno di un portale online autorizzato e monitorato dalla CONSOB che periodicamente aggiorna la lista delle piattaforme alla disciplina emanata nel 2013. Attualmente l’elenco di portali online stilato dalla CONSOB a cui è possibile rivolgersi per avviare una campagna di raccolta di capitale di rischio contempla 18 piattaforme.

Ecco di seguito le principali:

  • Crowdfundme
  • Clubdealonlin.com
  • Cofyp
  • Crowd4capital
  • Mamacrowd
  • Next Equity
  • Opstart
  • Starsup
  • Unicaseed

Inoltre per rimanere costantemente aggiornati circa l’elenco dei gestori di piattaforme online autorizzati dalla CONSOB è possibile recarsi al seguente indirizzo http://www.consob.it/web/area-pubblica/equity-crowdfunding-gestori. La lista è costantemente aggiornata e suddivisa in portali ordinari e speciali.

Recentemente la Camera dei Deputati è intervenuta più di una volta su argomenti riguardanti lo sport, con interessanti spunti anche per quanto riguarda la realizzazione di nuovi impianti, l’organizzazione di eventi sportivi e la promozione dello sport in generale. A tal proposito si rimanda al sito istituzionale della Camera dei Deputati e alla nota del 3 agosto 2020 (https://www.camera.it/temiap/documentazione/temi/pdf/1105624.pdf)

3 commenti su “Finanziamenti agevolati per lo sport

  1. Pretty component to content. I just stumbled upon your weblog and
    in accession capital to claim that I get actually enjoyed account your
    blog posts. Any way I will be subscribing on your augment or even I
    achievement you get right of entry to consistently quickly.

    Here is my web blog :: https://rlmax.org/

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *