Lombardia Emergenza Covid19 – “Pacchetto credito” per le imprese

Per fronteggiare l’emergenza Coronavirus Regione Lombardia ha approvato un pacchetto di misure che soddisfino l’esigenza primaria di Piccole e medie imprese e professionisti lombardi: poter disporre di liquidità per garantire la continuità aziendale e avere le risorse necessarie per consentire la ripartenza.

Le misure regionali del “Pacchetto credito” garantiranno finanziamenti per almeno 6.500 imprese, con un impiego stimato di oltre 50 mila addetti, per un valore complessivo di finanziamenti di 400 milioni di euro,  complementari alle risorse messe a disposizione dal nuovo Fondo Centrale di Garanzia, che nel complesso supereranno quindi il miliardo di euro.

FAI CREDITO

FAI CREDITO è la linea di intervento per la riduzione pricing dei finanziamenti, attraverso un accordo con il Sistema camerale lombardo, che consente alle MPMI lombarde di abbattere i tassi fino al 3% attraverso un contributo in conto interessi, con una dotazione iniziale di 11,6 milioni di euro (9,1 milioni Camere di Commercio, 2,5 milioni Regione Lombardia) rideterminata con successivi provvedimenti in complessivi 14.250.000 euro.

Il finanziamento minimo è pari a 10.000 euro. L’abbattimento agirà in ogni caso entro il limite di 100.000 euro di finanziamenti anche in caso di finanziamenti di importo superiore. Il contributo sarà concesso entro 30 giorni dalla richiesta. Le imprese possono presentare domanda dal 29 aprile al 30 ottobre 2020 sulla base delle disponibilità territoriali di risorse: Bando Fai Credito .

CREDITO EVOLUTION ADESSO

La nuova linea CREDITO ADESSO EVOLUTION, istituita con DGR 3074 del 20 aprile 2020, aperta in data 18 maggio e sospesa in data 12 giugno per esaurimento risorse, è stata nuovamente finanziata con una dotazione di: 28.000.000,00 euro a carico di Regione Lombardia sul Fondo “Abbattimento interessi sui finanziamenti alle PMI cofinanziati da BEI” destinato ai contributi in conto interessi per la riduzione del pricing dei finanziamenti, per euro; 300.000.000,00 euro sul Plafond Finanziamenti, mediante l’utilizzo di risorse intermediate da Finlombarda S.p.A. (euro 150.000.000,00) e di risorse dei funding partner dell’iniziativa per l’intervento a titolo di cofinanziamento (euro 150.000.000,00). Con Delibera di Giunta regionale XI/3495 del 5 agosto 2020 sono state apportate alcune modifiche ai criteri della misura: tetto massimo/CAP contributo erogabile in c/interessi euro 70.000,00importo minimo dei finanziamenti per le PMI euro 30.000,00riduzione del valore minimo di media dei ricavi tipici per le PMI da 300.000,00 euro a 120.000,00 euro coerentemente con il finanziamento minimo di 30.000 euro, considerato che il valore nominale minimo del finanziamento corrisponde ad un quarto del valore minimo della media dei ricavi tipici risultanti dagli ultimi due esercizi contabilmente chiusi alla data di presentazione della domanda.

Per scaricare il bando consultare questa pagina.
Lo sportello aprirà il 2 settembre 2020:
Credito adesso evolution per PMI e MID CAP – seconda finestra
Credito adesso evolution per liberi professionisti e studi associati – seconda finestra

CONTROGARANZIE 3

La linea di intervento CONTROGARANZIE 3, con una dotazione finanziaria di 7,5 milioni di euro, attraverso la controgaranzia su portafogli di garanzie concesse dai Confidi, consentirà alle PMI ed ai liberi professionisti operanti in Lombardia di migliorare l’accesso al credito fino al 100% dell’importo garantito, in complementarietà con il Fondo Centrale di Garanzia, per i finanziamenti sopra i 25.000 euro. È possibile consultare l’elenco dei Confidi accreditati su Controgaranzie 2 e che possono continuare ad operare sulla nuova linea: elenco Confidi accreditati .

Nello stesso tempo altri Confidi possono accreditarsi aderendo all’avviso ai Confidi aperto dal 27 aprile al 6 maggio 2020.

Le imprese e i professionisti interessati possono prendere appuntamento con uno dei Confidi convenzionati per avere informazioni.

MISURA GENIUS

La misura GENIUS trasforma i contributi concessi a decorrere dal 31 gennaio 2015 e fino al 31 gennaio 2020 in nuovi contributi a fondo perduto per il sostegno alla liquidità delle imprese che hanno ridimensionato l’attività chiudendo la sede oggetto di intervento, pur restando in attività e in una forma di sostegno al reddito per l’imprenditore, per evitare la restituzione dei contributi a fondo perduto a quelle piccole e medie imprese beneficiarie che hanno rendicontato gli interventi, ma sono state costrette a cessare l’attività ovvero chiuso l’unità locale oggetto di intervento dopo il 31 gennaio 2020 a causa della crisi, senza poter rispettare quindi gli obblighi di rimanere in attività per almeno 3/5 anni. 

Non è necessario presentare istanza, il beneficio sarà riconosciuto automaticamente verificando, la posizione al Registro Imprese fino alla data del 15 dicembre 2020 di tutti i beneficiari di contributi a fondo perduto su risorse autonome di competenza della Direzione Generale Sviluppo economico.

CREDITO ADESSO

La dotazione di CREDITO ADESSO è stata incrementata con ulteriori 2 milioni di euro per abbattimento tassi e 39 milioni di euro per i finanziamenti. La misura prevede un finanziamento da parte di Finlombarda e delle banche convenzionate, oltre a un contributo in conto interessi per l’abbattimento dei tassi elevato al 3%. I destinatari sono professionisti e studi professionali, PMI e MIDCAP, con tre livelli di finanziamento, da 18.000 a 200.000 euro per professionisti e studi professionali, 750.000 euro per le PMI e fino a 1,5 milioni di euro per le MIDCAP. Da marzo 2020 sono già pervenute 85 domande per 31,9 milioni di euro di finanziamenti.


Il finanziamento viene concesso da Finlombarda, dalle banche convenzionate e dai Consorzi di Garanzia Fidi – Confidi che si convenzioneranno nelle prossime settimane, aderendo all’avviso pubblicato da Finlombarda spa. Sono disponibili l’elenco delle banche convenzionate per PMI e MID CAP l’elenco delle banche convenzionate per liberi professionisti e studi associati, dalle prossime settimane saranno disponibili anche i Confidi che si saranno convenzionati per rilasciare i finanziamenti.
Lo sportello per la presentazione delle domande ha aperto il 23 aprile 2020 ed è sospeso per esaurimento risorse.