Contributi a fondo perduto art. 25 Decreto Rilancio

TERMINI SCADUTI


Il decreto legge n. 34 del 19 maggio 2020, anche denominato come Decreto Rilancio, convertito nella Legge n. 77 del 17 luglio 2020 ha introdotto importanti agevolazioni alle imprese al fine di fronteggiare i danni economici causati dal Covid-19. Tra queste, rientra il contributo a fondo perduto previsto dall’articolo 25 del decreto, che stanzia 6 miliardi di euro a supporto di società ed imprese individuali. Tali fondi verranno corrisposti dall’Agenzia delle Entrate a fronte della presentazione, per via telematica, di un’apposita istanza.

Il fondo sarà parametrato prendendo in analisi il fatturato del mese di aprile 2020 e commisurato alla perdita subita. Si ricorda che il contributo è esente da tassazione, sia per le imposte sui redditi sia per l’Irap e non incide sul calcolo del rapporto per la deducibilità delle spese e degli altri componenti negativi di reddito, compresi gli interessi passivi.

Soggetti Beneficiari e Requisiti

Potranno richiedere il bonus a fondo perduto Imprese, Partite Iva e titolari di reddito agrario in stato di attività al momento di presentazione dell’istanza e che abbiano subito un calo di fatturato almeno del 33%.

In aggiunta alle suddette condizioni, i seguenti requisiti devono essere soddisfatti per poter accedere al fondo:

  • Ricavi o compensi dell’anno 2019 inferiori ai 5 Milioni;
  • Ammontare del fatturato del mese di Aprile 2020 inferiore ai due terzi del corrispettivo di Aprile 2019. [Nota: per il calcolo del fatturato fa da riferimento la data di erogazione del servizio e non quella di emissione di fattura]

Eccezioni al requisito di calo di fatturato:

  • L’attività del soggetto richiedente è stata avviata a partire dal 1 Gennaio 2019. In questo caso si avrà diritto al contributo indipendentemente dal calo di fatturato;
  • La sede operativa o fiscale del richiedente è situata in Comuni colpiti da eventi clamorosi (sisma, alluvione, crollo strutturale), ancora in emergenza al 31 gennaio 2020 (dichiarazione dello stato di emergenza da Coronavirus);

Ammontare dell’importo

Come anticipato, l’ammontare del contributo è calcolato applicando una determinata percentuale al differenziale tra l’ammontare del fatturato di Aprile 2020 e il suo corrispettivo nel 2019.

Di seguito i dettagli:

  • 20% per le imprese con fatturato fino a 400 mila euro;
  • 15% per le imprese con fatturato tra 400 mila euro e fino a 1 milione di euro;
  • 10% per le imprese con fatturato da 1 a 5 milioni di euro.

Come Richiedere il Contributo

Il bonus potrà essere richiesto tramite portale dedicato Entratel/Fisconline accedendo all’area Fatture e Corrispettivi utilizzando le proprie credenziali se già registrati, oppure tramite Sistema Pubblico di Identità Digitale, o Carta nazionale dei Servizi (Cns).

La richiesta dovrà essere presentata tra il 15 Giugno e il 13 Agosto.

Per ulteriori informazioni sul contributo a fondo perduto rimandiamo alla brochure informativa dell’Agenzia delle Entrate.

× How can I help you?