Richiedi un contributo

pharos sfondo

Finanza agevolata: richiedi un contributo per la tua azienda

Che cos’è la finanza agevolata

Con finanza agevolata si intendono tutti quegli strumenti messi a disposizione delle imprese con lo scopo di incentivare lo sviluppo economico. Infatti, il legislatore a livello comunitario, regionale o nazionale offre alle imprese delle agevolazioni che permettono investimenti e progetti a condizioni molto più vantaggiose rispetto a quelle del mercato.

Chi può beneficare della finanza agevolata

Possono beneficiare della finaza agevolata diversi interlocutori

  • Imprenditori Amministratori di aziende di micro e piccole dimensioni
  • Responsabili amministrativi di aziende di medie dimensioni con esigenze più articolate
  • Start-up anche innovative, di recente costituzione (meno di 48 mesi)
  • Consulenti e Commercialisti per utilizzare la piattaforma nei confronti dei propri clienti
  • Imprese locali come negozi di vario tipo, ristoranti, ecc
  • Professionisti quali architetti, ingegneri, avvocati e non solo

Le tipologie di agevolazioni

Le agevolazioni che è possibile ottenere sono di diverse tipologie, vediamole di seguito.

  • Il finanziamento agevolato: si tratta di un prestito di durata variabile concesso a condizioni e tassi più convenienti rispetto a quelli proposti dal mercato.
  • Il contributo a fondo perduto: consiste nell’erogazione di una somma in denaro non soggetta a obbligo di restituzione.
  • Il voucher: si tratta di un tipo di contributo a fondo perduto che prevede il rilascio di un buono volto a sovvenzionare determinate attività d’impresa.
  • Il credito d’imposta (o bonus fiscale): è una forma di contributo a fondo perduto erogato sotto forma di credito d’imposta che il contribuente può vantare nei confronti delle casse dello Stato. Quando il credito d’imposta ha carattere di incentivo di spesa prende il nome di “bonus fiscale”.
  • Il contributo in conto interessi: si tratta di una forma di contributo a fondo perduto che copre gli oneri finanziari sostenuti da un’impresa a fronte di uno specifico finanziamento.
  • La garanzia pubblica: strumento che sostituisce le tradizionali garanzie richieste per ottenere un finanziamento, volto a facilitare l’accesso al credito per le imprese che non dispongono di sufficienti garanzie o che hanno difficoltà ad accedere al credito bancario. Tramite una fideiussione diretta, co-garanzia o riassicurazione da parte dello stato o dell’Unione Europea si ottiene una riduzione del rischio in capo all’ente finanziatore.
  • Il contributo in conto garanzia: sovvenzione in denaro che copre i costi sostenuti dall’impresa per prestare determinate garanzie ad un ente finanziatore al fine di ottenere un finanziamento.

Finanza agevolata: tipologie di intervento

Le agevolazioni che abbiamo appena visto si possono utilizzare per diverse tipologie di investimenti, quali ad esempio

  • Nuovi macchinari Per rinnovare o espandere il reparto produttivo
  • Spese pubblicitarie e di marketing Utili a promuovere l’ impresa, in Italia o verso l’estero
  • Ricerca & Sviluppo Di nuovi prodotti o servizi che renderanno l’azienda più forte e competitiva
  • Fiere in Italia e all’estero Anche di grande portata, e spesso a fondo perduto
  • Formazione ai dipendenti Quasi tutta la formazione non obbligatoria è spesabile
  • Immobili e Rinnovo Sedi Spese connesse con il rinnovo o l’efficientamento della tua sede
  • Consulenze di industria 4.0 L’occasione giusta per fare il salto evolutivo alla parte produttiva della tua azienda
  • Computer e Servizi informatici Quasi ogni tipologia di spesa in strumentazione tecnologica hardware e licenze software

Come funziona la finanza agevolata

Le fonti della finanza agevolata sono regolate da un quadro normativo molto complesso e si dividono per livello di legislazione. Ecco come funzionano i diversi livelli.

Livello locale – Le Camere di Commercio erogano bandi pubblici e strumenti per sostenere le imprese considerate “chiave” per il tessuto economico provinciale. Per accedere a questo tipo di agevolazioni, l’impresa deve rivolgersi alla Camera di Commercio della Provincia dove è iscritta nel Registro delle Imprese.

Livello regionale – le varie Regioni istituiscono strumenti agevolativi a supporto delle piccole e medie imprese con sede nella regione.

Livello nazionale – il Governo attua politiche volte ad agevolare e sostenere economicamente le imprese del territorio. I bandi nazionali sono gestiti dai diversi ministeri, tra i quali il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) ha una funzione particolarmente rilevante.

Livello comunitario – le imprese operanti in uno degli Stati Europei possono usufruire di strumenti e bandi comunitari progettati per favorirne la crescita e lo sviluppo. I bandi Europei si suddividono in fondi diretti (gestiti direttamente dalla Commissione Europea) e fondi indiretti (finanziati dalla Commission Europea ma gestiti dalle autorità locali dei singoli paesi membri).

Le aziende non sempre riescono a districarsi in questo complicato quadro di opportunità e per questo spesso rinunciato ad accedere alla finanza agevolata.

Il servizio

emmBiconsulenze è a disposizione per seguire tutto l’iter di richiesta del finanziamento o del contributo

  • Analisi fattibilità e ammissibilità al contributo (gratuita)
  • Predisposizione documentazione
  • predisposizione se richiesto di un business plan (preventivo a parte)
  • Predisposizione ed inoltre della domanda
  • Assistenza nella fase di erogazione
  • Eventuale rendicontazione

I costi

La richiesta del finanziamento o del contributo è sempre preceduta da una analisi di fattibilità ed ammissibilità GRATUITA.

Il compenso per la realizzazione di tutte le fasi che il progetto comporta variano ovviamente a seconda della tipologia di intervento. Il compenso solitamente è suddiviso in due parti: una prima trance pari al 25% del totale da versare al momento della sottoscrizione del contratto, la seconda da corrispondere al termine del progetto solo in caso di esito positivo.

La predisposizione del business plan, se eventualmente richiesto, comporta un preventivo a parte.

Richiedi un preventivo

Richiesta di preventivo per contributo a fondo perduto o finanziamento agevolato

× How can I help you?